Usa, Trump: difenderò libertà religiosa

Nel suo discorso alla colazione di preghiera che si svolge ogni anno a Washington, il presidente Trump ha detto che la nazione non dovrebbe «mai e poi mai» smettere di chiedere a Dio la sapienza. Ha promesso anche di continuare a proteggere la libertà religiosa negli Stati Uniti.
«Per noi qui a Washington, non bisogna mai e poi mai smettere di chiedere a Dio l’aiuto per servire il bene pubblico secondo la Sua volontà », queste le sue parole.

Trump ha definito la libertà di religione un diritto sacro e ha promesso che la sua amministrazione farà tutto ciò che è in suo potere per proteggere la libertà religiosa. Questo significherà tra l’altro disfarsi dell’emendamento Johnson che vieta ai pastori e alle chiese di far sentire la propria voce su tematiche politiche paventando la revoca del loro statuto no profit che li esenta dalle tasse. Trump infine afferma che l’America sarà prospera «quando la libertà religiosa può prosperare».