Il Messaggio di Marina Casini Bandini al Cav d’Assisi – 9/9/18

Carissima Daniela,

sono davvero dispiaciuta di non poter partecipare alla terza edizione del premio Internazionale “una luce per la vita”. Sono lieta che esso venga conferito alla memoria di Chiara Corbella Petrillo e al molto Reverendo Carmine Arice. Chiara ci aiuta a riflettere sul privilegio femminile che é il dono di un figlio che vive e cresce nel proprio grembo. É proprio la gravidanza, cioé questa specialissima e unica dualità nell’unità, che mostra un innato coraggio femminile e uno spontaneo amore per il figlio da parte della madre. La donna, infatti, subisce modificazioni corporee, spesso accompagnate da disagi e poi attraversa il dolore del.parto. La maggior parte delle donne accetta naturalmente tutto questo … Non solo, ma la gravidanza può essere letta come un abbraccio durevole, il più intimo e intenso che esiste. Esso illumina il senso della vita che é l’amore. Infine la maternità già nella fase della gravidanza, si offre come modello del prendersi cura dell’altro perché esprime quel sono di sé indispensabile per ogni autentica relazione di cura (si pensi ai malati, ai disabili, agli anziani, ai bisognosi….). In questa dimensione emergono tutta la grossolanità,la falsificazione e la miseria dell’ideologia che pretende l’aborto come diritto e come liberazione della donna! Avanti, dunque, sull’esempio luminoso di Chiara Corbella Petrillo! Ed è proprio il prendersi cura dell’altro che ha animato e anima la vocazione sacerdotale di Don Carmine! Quanta attenzione e dedizione nei confronti di coloro che il.mondo spinge ai margini della società fino a respingerli proponendo sbrigative soluzioni di morte! Ti prego, carissima Daniela, di portare i miei più cordiali saluti e quelli alttettanto di mio padre a Sua Eccellenza, Monsignor Sorrentino, ai genitori di Chiara, Maria Abselma e Roberto,. al mio Reverendo Carmine Arice, al Dottor Marco Tarquinio, stimato Direttore di Avvenire, all’attrice Beatrice Fazio che sicuramente farà dono della sua toccante testimonianza, ai volontari e alle volontarie de Cav e del MpV e a tutti i presenti. Un saluto speciale ai bambini del coro che certamente renderanno più lieto e gioioso il vostro incontro. Un caro abbraccio a te e a presto,

Marina

 

(Marina Casini Bandini, Presidente del Movimento per la Vita italiano. Messaggio in occasione dell’evento del Cav d’Assisi del 9/9/2018)