Biotestamento, Gigli: su ospedali cattolici paradossale assist PD a M5S

Vitanews, 19 APR – “Paradossale che proprio a deputati cattolici sia stato affidato il compito umiliante di motivare il voto contrario del Pd al mio emendamento con cui veniva salvaguardata la libertà per le strutture sanitarie cattoliche di rispettare la propria Carta dei valori. Ad ospedali che vantano una tradizione secolare di difesa della vita e di umanizzazione delle cure l’on. Miotto è arrivata al punto di suggerire la rinuncia all’accreditamento regionale, come se l’indipendenza dal finanziamento pubblico avrebbe potuto meglio tutelarne l’ispirazione e ideale. Non sarebbe bastato perché questa legge, in realtà, obbliga tutte le strutture sanitarie a obbedire all’ideologia di Stato, indipendentemente dall’essere convenzionato o meno. Se così è, gli esponenti del Pd non si lamentino poi dell’apertura di credito di Avvenire al M5S. Infatti, se questa è la tutela dei valori da parte di quello che ormai è un partito radicale di massa, forse davvero non è poi tanto assurdo aprire ad un movimento meno ideologico e più pragmatico”. Lo dichiara in una nota il deputato Gian Luigi Gigli a proposito dell’approvazione dell’art. 1 del ddl sul Biotestamento.

Massimo Magliocchetti

Laureato in Giurisprudenza con 110/110 e Lode, con una tesi in bioetica del lavoro dal titolo "Maternità e lavoro. La protezione della lavoratrice madre nell'ordinamento italiano". Appassionato di bioetica e biodiritto, amo il fumo lento della pipa. Volontario del Movimento per la Vita, da novembre 2016 sono Responsabile dei Giovani di Roma e provincia del MpV. Scrivo per servizio e passione. Email: massimo.magliocchetti@vitanews.org