Heartbeat International: Grande premiato come Servant Leader 2019

Si è svolto a Dallas (Texas, Stati Uniti) dal 23 al 27 aprile 2019 il 48° Convegno Internazionale di Heartbeat International, rete internazionale di Centri di Aiuto alla Vita, Case di Accoglienza e servizi di aiuto alla gravidanza difficile nel mondo. Il Convegno, dal titolo “Deep in the heart”, cioè “Nel profondo del cuore” ha riunito più di 1800 persone a livello internazionale, dalla Cina al Messico, dal Sud Africa a Israele, dall’Australia alla Spagna, solo per portare alcuni esempi.

Dal 1996 Heartbeat International si impegna a riconoscere quelle persone che hanno fatto della causa prolife la loro missione della Vita attraverso il “Servant Leader Award” cioè un premio che ogni anno viene dato ad un leader al servizio della Vita.

Riprendendo alcuni scritti dell’autore americano Tim Hansel, il “Servant Leader” è colui che ha il cuore, la mente, i valori e le azioni di “messaggero” al servizio della Vita, ma con la visione, le qualità, le doti e la creatività di un leader. Infatti, un leader ha due ingredienti primari: la capacità di influenzare positivamente le persone e la capacità di indirizzarle verso una certa direzione, in questo caso il servizio alla vita. Per questi motivi Heartbeat International conferisce questo premio a delle persone speciali che hanno donato la loro vita al servizio della causa prolife.

Nel 2015, nella città di Saint Louis, fu conferito questo premio al Presidente Onorario Carlo Casini, quale servitore della Vita e leader del MPV per oltre 40 anni.

Quest’anno, Heartbeat International ha voluto riconoscere al Segretario generale del MPV il dott. Giuseppe Grande il premio “Servant Leader 2019”. Il premio conferito non si è basato solo sulla sua quindicennale attività di volontariato all’intero della nostra associazione, cioè da quando giovane studente vincitore del Concorso Europeo iniziò il proprio servizio nel MPV, ma anche per i suoi studi dedicati allo studio sulla fertilità ed infertilità umana e finalizzati al trattamento dell’infertilità di coppia. I sui studi si sono sempre caratterizzati per essere focalizzati sul rispetto della vita umana, in quanto mirati ad evitare, attraverso un corretto percorso diagnostico-terapeutico endocrinologico ed andrologico, il ricorso alla fecondazione artificiale, che si caratterizza per rischi elevati sia per la madre che per la vita e la salute del bambino sia prima che dopo la nascita.

Il Dottor Grande, visibilmente commosso, nel ricevere il premio ha ricordato tutti quei “servant leaders” che rendono ogni giorno luminoso il volto del Movimento per la Vita e ha dedicato il premio ai suoi genitori, Francesca e Pasquale, e a Carlo Casini “che è stato, è, e sempre sarà, guida, testimone e profeta del servizio alla vita”.

Andrea Tosato