Giornata per la Vita: Gigli, Movimento per la Vita grato a Papa Francesco

Vitanews 5 feb – «Il Movimento per la Vita ringrazia il Papa dal profondo del cuore per l’apprezzamento che ieri, in occasione della 40ma Giornata per la Vita, ha voluto rivolgere durante l’Angelus domenicale a quanti promuovono e sostengono la vita e, in particolare, proprio ai volontari del Movimento. Il Papa è sembrato lamentarsi di una nostra scarsa presenza ieri in piazza San Pietro, ma siamo certi che non volesse rimproverarci per aver privilegiato, come ogni anno, le piazze e i sagrati delle chiese di tutta Italia. Con le nostre primule e con i banchetti di Sì alla Vita e di Noi Famiglia&Vita, infatti, abbiamo voluto portare al mondo la gioia che viene dal Vangelo della Vita, come facciamo nel resto dell’anno». Lo dichiara in una nota il Presidente del Movimento per la Vita Italiano, Gian Luigi Gigli.
«Piuttosto – sottolinea il MpVI – il Papa si è manifestato, a giusta ragione, preoccupato perché ‘Non sono tanti quelli che lottano per la vita in un mondo dove ogni giorno va avanti la cultura dello scarto’. Accogliamo dunque il suo invito a pregare ‘perché il nostro popolo sia più cosciente della difesa della vita’. Malgrado l’impegno culturale delle nostre associazioni locali e la testimonianza delle opere dei centri di aiuto alla vita, le nostre forze sono insufficienti per il compito tremendo che ci attende in questo momento della storia, che il Papa stesso definisce ‘di distruzione e di scarto dell’umanità’. Insieme alla preghiera moltiplicheremo l’impegno chiedendo la collaborazione e l’aiuto di tutti coloro che non rinunciano a lottare per il primo e fondamentale diritto dell’uomo: quello alla vita».