Fecondazione, Gigli: Su embrioni congelati sconcerta mancanza dati Ministero Salute

Vitanews, 13 DIC – “L’ammissione del Ministro Lorenzin di non possedere dati precisi sul numero di embrioni umani giacenti nei congelatori delle strutture autorizzate alla procreazione assistita lascia senza parole. Se non è in grado di fornirli, non si vede quale controllo il Ministero della Salute possa esercitare sulla Pma”. Lo afferma in una nota il deputato Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita.
“Bontà sua, abbiamo appreso che nel solo 2015 – sottolinea Gigli – quelli prodotti sono stati oltre 10mila in più di quelli utilizzati. È lecito dunque immaginare che siano molte decine di migliaia gli esseri umani allo stato embrionale conservati nei congelatori sine die. Si impone dunque una legge per consentire l’adozione per la nascita da parte di coppie sterili o disposte comunque ad adozione. Servirebbe anche, collateralmente, ad evitate la vergognosa compravendita di gameti che oggi diverse regioni praticano per la fecondazione eterologa”.