Biotestamento, Gigli: Bassetti toglie ogni alibi a Cattolici PD

Vitanews, 12 DIC – “Dopo l’intervista rilasciata ieri sera dal Presidente della CEI a Radio Vaticana, i senatori sedicenti cattolici disponibili a votare senza modifiche il testo della legge sul biotestamento non hanno più alibi. Il Cardinal Bassetti ha autorevolmente chiarito il senso del recente discorso del Papa all’associazione medica mondiale e alla Pontificia Accademia per la vita, bacchettando quanti avrebbero voluto utilizzarlo strumentalmente come un’apertura alla sospensione delle cure per affrettare la morte del paziente. Idratazione e nutrizione, per quanto assistite, non sono accanimento terapeutico, ma cure proporzionate, opere di misericordia corporale. Senza una modifica su questo punto e su quelli dell’obiezione di coscienza per i singoli medici e per le strutture sanitarie, questa legge, che introduce di fatto l’eutanasia omissiva da sospensione di cure, resta indigeribile e divisiva. Il PD farebbe bene a ricordarsene in prossimità delle elezioni”. Lo afferma il deputato Gian Luigi Gigli, presidente del Movimento per la Vita Italiano.