Trieste, al via il corso per diventare operatori dei Centri di Aiuto alla Vita

Vitanews, 2 OTT – Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione per volontari che il Centro di aiuto alla Vita “Marisa”  propone a chi intende iniziare un’esperienza di volontariato o anche solo approfondire tematiche di grande attualità. Il corso si aprirà il 12 ottobre e concluderà i suoi sette appuntamenti il 30 novembre.  Gli incontri si svolgeranno il giovedì, con orario dalle 17.30 alle 19.30. Si terranno nella Sala Matteucci del Centro Servizi Volontariato in via Besenghi 16 al II piano ad eccezione dell’ultimo che si svolgerà  nella sede del C.A.V. in salita di Gretta n. 4. Per iscriversi gli interessati possono rivolgersi al C.A.V. telefonando al n. 040 – 396644 sempre attivo o inviando una e-mail  a cavtrieste@tiscali.it  o entrare nel sito del CSV-FVG – formazione on demand.

L’ incontro inaugurale del 12 ottobre dal titolo “Donna e madre: una sfida del nostro tempo” sarà condotto da Olimpia Tarzia, biologa bioeticista – presidente del Movimento Politica Etica Responsabilità. Nell’incontro verrà approfondita la situazione attuale, la visione e i valori nei quali ci riconosciamo ed il significato dei Centri di Aiuto alla Vita: rappresenterà un appuntamento interessante anche per chi non intendesse frequentare l’intero corso.

Così pure il secondo incontro del 19 ottobre dal titolo “Nasce una mamma: vissuto ed emozioni” in cui Paola Bonzi, fondatrice del C.A.V. Mangiagalli di Milano, tratterà il tema universale della maternità e delle sensazioni ed emozioni in gravidanza, con particolare riferimento a quelle problematiche.

Il 26 ottobre Gino Soldera, psicologo psicoterapeuta – presidente dell’Associazione Nazionale Psicologia ed Educazione Prenatale, affronterà il tema “Abilità e competenze del bambino prima della nascita” mostrando la crescita e le competenze del bambino in pancia nonché le sue relazioni con l’esterno, quali emergono dalle più recenti acquisizioni scientifiche. Nel quarto incontro del 9 novembre il magistrato Umberto Zuballi  parlerà di “Aborto in Italia – legge 194 e sua applicazione” e successivamente il 16 novembre il ginecologo Bruno Mozzanega, ricercatore presso l’Università di Padova parlerà della “Fisiologia riproduttiva femminile: quali pillole e quali effetti”. Negli ultimi due incontri saranno approfonditi temi più operativi.

La presidente Nicoletta Neri Zannerini tratterà della relazione di aiuto entrando così nel vivo dell’attività del CAV, infine le volontarie del CAV porteranno la loro testimonianza.

Non sono richiesti prerequisiti per l’iscrizione. La frequenza del corso è anche presupposto per poter svolgere tirocinio presso il C.A.V. A richiesta sarà rilasciato l’attestato di frequenza per il riconoscimento dei crediti formativi. Il Centro di Aiuto alla Vita è aperto tutti i giorni feriali dalle 10 alle 12 e nei pomeriggi di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 18. Volontari dell’associazione sono presenti anche al Centro sociosanitario di Melara in via Pasteur 41/2 – 3^ piano, lunedì dalle 10 alle 12 e mercoledì dalle 16 alle 18, nonché al punto volontariato del Burlo da lunedì a venerdì dalle 8 alle 10.

Il Centro di Aiuto alla Vita è sorto a Trieste nel 1978 al fine di prevenire e far superare le cause che potrebbero indurre all’aborto volontario, attraverso un’azione di amicizia e sostegno alla donna e alla coppia in difficoltà per una gravidanza non prevista o comunque difficile. Che nessuna donna sia indotta ad abortire perché non ha trovato qualcuno che le desse una mano: questo è ancor oggi l’obiettivo che ci poniamo nell’operare nei Centri di Aiuto alla Vita e che proponiamo di condividere anche a  nuovi volontari

Per ulteriori informazioni potete visitare il nostro sito www.cav-trieste.it e seguirci su facebook. Il corso è organizzato in collaborazione con il  C.S.V.