Madre Teresa: Mattarella, simbolo universale di solidarietà

Vitanews, 5 set. – “Madre Teresa di Calcutta è stata, con la sua vita dedicata agli emarginati, ai malati e agli ultimi, un esempio straordinario di umanità, divenendo espressamente, con il riconoscimento del Nobel, un simbolo universale della solidarietà e della pace. Nel ventesimo anniversario della sua morte desidero ricordare la sua testimonianza e le sue opere, nella convinzione che i semi di fraternita’ da lei diffusi aiuteranno ancora i popoli e le nazioni a cercare i valori autentici della persona e della comunità”. Lo dichiara in una nota il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Madre Teresa ha impegnato tutte le proprie forze, e senza sosta, per alleviare le sofferenze di chi era più escluso tra gli esclusi – sottolinea il Capo dello Stato nell’anniversario della Canonizzazione della Santa – a tanto eroismo nell’amore e nel dono di sé, probabilmente, e’ difficile giungere. Il suo agire coerente e concreto ha scosso le coscienze, e rappresenta tuttora una sfida all’indifferenza e all’egoismo. Una donna minuta ma fortissima nello spirito e’ riuscita a far sentire la sua voce al mondo intero: i potenti della terra le hanno dovuto prestare ascolto e la politica stessa e’ stata interpellata nelle sue finalità di giustizia”. “Il premio Nobel per la pace a lei conferito – aggiunge il presidente della Repubblica – ha mostrato come la convivenza pacifica non possa che fondarsi sul rispetto dei diritti fondamentali, sulla cooperazione e la tolleranza, sulla riduzione delle diseguaglianze sociali, sul contrasto alla povertà e alle esclusioni”. “Donna di grande fede e spiritualità, ha coltivato il dialogo, ponendo in risalto il ruolo delle religioni, per l’affermazione di cause come quelle della dignità della donna e dell’uomo e del loro indivisibile diritto alla vita”, conclude Mattarella.