Biotestamento, Gigli: Grasso non abbandoni suo ruolo istituzionale

«Qui di gravissimo c’è il fatto che il presidente del Senato abbandoni la propria veste istituzionale per indossare quella politica. Sul Biotestamento si può essere d’accordo o meno, ma sul dovere di terzietà da parte della seconda carica dello Stato non ci possono o debbono essere tentennamenti. Mi sembra, invece, che la confusione tra il ruolo di garanzia e quello politico sia fin troppo evidente». 
Lo afferma il deputato Gian Luigi Gigli, Presidente del Movimento per la Vita Italiano.