Anniversario L. 194, Di Ubaldo: «i Centri di Aiuto alla Vita unica alternativa all’aborto»

Vitanews, 22 MAG – «Nell’anniversario della L. 194 vogliamo ribadire con forza che il servizio dei Centri di Aiuto alla Vita è l’unica alternativa alla drammatica scelta dell’aborto», ha dichiarato in una nota Maria Luisa Di Ubaldo, coordinatrice dei Centri di Aiuto alla Vita (Cav) di Roma, nel 39simo anniversario dell’a L. 194 che nel 1978 ha depenalizzato l’aborto in Italia.

«La nostra esperienza di oltre quarant’anni a servizio della vita ci porta a dire che la vera sfida è quella di ridare speranza e valide alternative alle donne che si trovano in procinto di abortire. Spesso l’aborto sembra essere l’unica via. Invece, l’opera dei Cav rende le donne libere di scegliere la vita, con una serie di servizi altamente qualificati e finalizzati alla difesa del più debole: il bambino non ancora nato», ha continuato Maria Luisa Di Ubaldo.

«Mentre possiamo dire in tutta sicurezza che nessuna donna si è pentita di portare avanti la gravidanza nonostante le difficoltà, lo stesso non possiamo dirlo per chi è stato costretto a scegliere la strada dell’aborto. Esiste una alternativa, costruiamo insieme i presupposti per scegliere la vita», ha concluso Maria Luisa Di Ubaldo.

Massimo Magliocchetti

Laureato in Giurisprudenza con 110/110 e Lode, con una tesi in bioetica del lavoro dal titolo "Maternità e lavoro. La protezione della lavoratrice madre nell'ordinamento italiano". Appassionato di bioetica e biodiritto, amo il fumo lento della pipa. Volontario del Movimento per la Vita, da novembre 2016 sono Responsabile dei Giovani di Roma e provincia del MpV. Scrivo per servizio e passione. Email: massimo.magliocchetti@vitanews.org