Aborto: Gigli, relazione ministerile conferma caccia ideologica a obiettori

Vitanews – Roma, 15 DIC – “La relazione ministeriale dimostra, ancora una volta, la pretestuosità degli attacchi agli obiettori, mentre purtroppo continua a non dire nulla sulle iniziative per offrire alternative all’aborto alle gestanti in difficoltà, tradendo le finalità stesse della legge 194”. Lo dichiara in una nota il presidente del Movimento per la Vita Italiano, On. Gian Luigi Gigli.

“Premesso che il calo del numero totale di aborti è legato anche al calo della popolazione femminile, la riduzione del tasso di abortività – sottolinea Gigli – dovrebbe tuttavia essere salutata positivamente, se non fosse per la diffusione abnorme avutasi nel frattempo delle pillole dei giorni dopo che, spacciate per contraccettivi d’emergenza, stanno invece provocando la banalizzazione irresponsabile della microabortività attraverso la diffusione di comportamenti sessualmente irresponsabili. In ogni caso, il MpVI si riserva di pubblicare, come fa ogni anno, un’analisi della Relazione ministeriale più approfondita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.